ILLUMINAZIONE ESTERNA

E' in fase di studio la realizzazione di un impianto di illuminazione esterna a servizio del cortile/parcheggio. L'impianto di illuminazione del vialetto di accesso, a partire da Via is Loccis, è già stato eseguito. Sono in corso di valutazione alcune soluzioni, sotto riportate, sviluppate sulla base delle seguenti considerazioni:
- assenza delle predisposizioni impiantistiche necessarie per la posa di pali/lampioni nella zona cortile/parcheggio
- riduzione dei consumi energetici
- illuminamento minimo necessario a garantire la percorribilità e l'accessibilità al parcheggio e alle scale esterne
- riduzione dei costi di esecuzione dell'impianto utilizzando manodopera interna e acquistando i materiali mediante scontistica applicata a ditta di installazione interna.
La parte di impianto maggiormente impattante è relativa l'illuminazione della zona cortile/parcheggio per la quale dovrà essere concordata una tipologia tra le possibili (seguono tre diverse ipotesi).

foto lampione fotovoltaico
palo fotovoltaico


Soluzione 1

Prevede l'installazione di n°5 pali in acciaio h=4m nella zona cortile/parcheggio con corpo illuminante a LED e alimentazione autonoma mediante tecnologia FOTOVOLTAICA (SCHEDA TECNICA PALO FOTOVOLTAICO). Tale soluzione consentirà di posizionare i pali senza opere civili invasive (a parte la realizzazione dei plinti di sostegno) e ridurra i costi di esercizio alla sola manutenzione dei corpi illuminanti (sostanzialmente è richiesta la sostituzione delle batterie ogni 600-700gg). L'illuminazione sarà gestita automaticamente per mezzo di sensori crepuscolari che regoleranno le fasi di accensione sulla base del livello di illuminamento naturale presente.
E' stimato un costo complessivo indicativo (cortile/parcheggio) di (400-450€)/unità immobiliare.


Soluzione 2

Prevede l'installazione di n°4 pali in acciaio h=6m nella zona cortile/parcheggio con corpo illuminante a LED e alimentazione mediante linea elettrica da contatore parti comuni. Tale soluzione richiederà interventi per l'esecuzione di traccie a pavimento nella zona cortile/parcheggio maggiormente invasivi rispetto la prima(oltre alla realizzazione dei plinti di sostegno). Saranno presenti costi di esercizio dovuti anche al consumo di energia elettrica (seppur stimanti in poche decine di euro/anno per la presenza di corpi illuminanti a LED) oltre che per la manutenzione dei corpi illuminanti. L'illuminazione sarà gestita automaticamente per mezzo di sensori crepuscolari che regoleranno le fasi di accensione sulla base del livello di illuminamento naturale presente.
E' stimato un costo complessivo indicativo (cortile/parcheggio) di (300-350€)/unità immobiliare.


Soluzione 3

Prevede l'installazione di n°8-10 pali in materiale plastico h=1.5/2m nella zona cortile/parcheggio con corpi illuminanti fluorescenti compatti e alimentazione mediante linea elettrica da contatore parti comuni. Tale soluzione richiederà interventi per l'esecuzione di traccie a pavimento, lungo il perimetro nella zona cortile/parcheggio, per distrbuire i numerosi lampioni necessari per ottenere un valore di illuminamento minimamente uniforme. Saranno presenti costi di esercizio dovuti anche al consumo di energia elettrica (superiori rispetto alla precedente soluzione ma comunque stimati in 150/200€ anno) oltre che per la manutenzione dei corpi illuminanti. L'illuminazione sarà gestita automaticamente per mezzo di sensori crepuscolari che regoleranno le fasi di accensione sulla base del livello di illuminamento naturale presente.
E' stimato un costo complessivo indicativo (cortile/parcheggio e vialetto di accesso) di (200-250€)/unità immobiliare.



REGOLAMENTO CONDOMINIALE

Al fine di armonizzare l'estetica complessiva dell'edificio si ritiene opportuno regolamentare eventuali interventi sulla facciata esterna, ed in particolar modo quelli con forte impatto estetico, sulla base di accordi e decisioni precedentemente condivise. Questo al fine di garantire a tutti i proprietari/condomini la salvaguardia del contesto abitativo sia da un punto di vista estetico che di valore economico.
Si propone pertanto un REGOLAMENTO CONDOMINIALE per ora in versione del tutto informale e aperta alla discussione, sul quale si dovrà però trovare una sintesi finale delle necessità e delle argomentazioni di tutti.
Scarica il REGOLAMENTO CONDOMINIALE.PDF o il REGOLAMENTO CONDOMINIALE.DOCX.
Fintanto sarà possibile rispettare in pieno accordo tra i proprietari/condomini quanto concordato non sarà necessaria la nomina di un Amministratore. Se però per un qualsiasi motivo sorgessero dei contrasti insormontabili, ciascun proprietario/condomino si potrà rivolgere al giudice in qualunque momento, anche dopo anni di pacifica “autogestione”, e chiedere che l’amministratore venga nominato in termini di Legge.